Zuccarello cosa vedere: guida turistica

Cosa vedere a Zuccarello: consigli informazioni e idee per visitare Zuccarello.

Indice:
  1. La storia di Zuccarello: Il borgo e il castello dove tutto profuma di medioevo
  2. Cosa vedere a Zuccarello

La storia di Zuccarello: Il borgo e il castello dove tutto profuma di medioevo.

Sovrastato dai ruderi del castello dei Marchesi del Carretto, è uno dei pochi casi di borgo ancora sostanzialmente inalterato da quando è stato fondato ed sicuramente uno fra i borghi medievali più incantevoli d’Italia.

Video Zuccarello


Costruito a partire dal 1248 per volere dei marchesi di Clavesana, è stato più volte teatro di dispute per la sua collocazione chiave nella valle del torrente Neva.
Fu venduto ai Marchesi del Carretto, che lo trasformarono nel centro di un loro marchesato, per poi, nel 1625, cederlo ai Savoia, senza curarsi del fatto che Genova ne reclamasse il diritto di prelazione dal 1576.
In seguito fu requisito dall’imperatore Ferdinando II d’Asburgo, messo all’asta e comprato da Genova della quale ne seguì le sorti.

Grazie alla sua importante posizione strategica è rimasto per lungo tempo uno dei borghi più attivi di tutta la vallata: a testimonianza di ciò, antichi documenti raccontano che nel paese erano presenti due mulini, due frantoi, tre forni e perfino fabbriche di pasta, oltre a diversi alberghi e locande. La sua importanza e vitalità ne ha fatto però un centro spesso esposto a tentativi di conquista: qui le truppe napoleoniche, durante la campagna d’Italia, ne fecero uno dei punti più importanti e il generale Massena vi stabilì il proprio quartier generale.

Video Zuccarello

Cosa vedere a Zuccarello

Zuccarello sorge in una strozzatura della valle, a ridosso della collina dove era il Castello. È attraversato una strada porticata su entrambi i lati ed un magnifico ponte medievale a schiena d’asino fra i più belli della Liguria di ponente.
Passeggiare lungo i portici con arcate e pilastri dalle varie forme consente di respirare e quasi vivere l’atmosfera medievale.
Il castello in cima alla collina è stato edificato nella prima metà del ‘200 ed è stato per lungo tempo la dimora dei Del Carretto.

La Parrocchiale di San Bartolomeo è antica come il paese, anche se, nel XV sec., è stata modificata e ridotta nelle dimensioni. Degno di nota è il suo campanile in stile romanico, forse l’unica parte rimasta dell’antica Coedano, inoltre conserva all’interno un notevole organo a canne del ‘400.

Degni di attenzione i grandi torrioni posti in prossimità delle porte di ingresso situate alle due estremità di Zuccarello e il ponte romano sul Neva (che in realtà è medievale).

Da segnalare infine l’Archivio Storico Comunale che conserva importanti documenti come l’atto di fondazione del paese del 1248.


Torna alla pagina da vedere in Liguria

I dati indicati potrebbero subire variazioni.



Marcello D'Altri

Sulla cresta del web dal lontano 2000, ha sviluppato numerosi portali tursitici e realizzato centinaia di website in tutt’Italia.
Nato a Cesena nel 1961 risiede ad Albenga.

Latest posts by Marcello D'Altri (see all)

    Vedi tariffe e immagini degli hotel e prenota online

    Booking.com

    Offcanvas

    Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.